Frantumatrici per l'edilizia e non solo

CRUNCHY COMPACT
Mini-frantumatrice a Mascelle

CRUNCHY COMPACT

Crunchy Compact è stata concepita per essere impiegata in appartamenti per la riduzione di volume e il Riuso dei Materiali da Demolizione quali calcinacci, tufo, laterizi, tegole, mattoni, gres porcellanato, pezzi di travertino e cemento (anche armato).

Le sue caratteristiche principali sono la Poca Rumorosità e l’Alimentazione Monofase con bassi assorbimenti elettrici (solo 2,2 kW) inoltre, essendo robusta, leggera e dotata di ruote risulta essere Maneggevole e Trasportabile.

Scarica la Scheda Tecnica del Prodotto

Realizzata completamente in Italia, Crunchy Compact è stata concepita per essere impiegata in appartamenti per la riduzione di volume e il riuso dei materiali da demolizione quali calcinacci, tufo, laterizi, tegole, mattoni, gres porcellanato, pezzi di travertino e cemento (anche armato).

Le sue caratteristiche principali sono la poca rumorosità e l’alimentazione monofase con bassi assorbimenti elettrici (solo 2,2 kW) inoltre, essendo robusta, leggera e dotata di ruote risulta essere maneggevole e trasportabile.

LA SOLUZIONE A PORTATA DI MANO:  I lavori di ristrutturazione comportano la creazione di una mole rilevante di scarti edili difficili da trasportare e che, se non ridotti di volume, creano problemi di spazio, lavoro aggiuntivo (impiego di una persona dedicata al trasporto di molti sacchetti che spesso si rompono durante il tragitto), dispendio di tempo e di risorse economiche. 
Crunchy Compact è un macchinario utile ed economico che riduce il volume del materiale demolito (fino a 5 volte il numero di sacchetti prodotti) agevolando il suo riuso in cantiere, producendo ottimi 
inerti per massetti, sottofondi e riempimenti. 

Scarica la Scheda Tecnica del Prodotto
Domande Frequenti

ALLESTIMENTO DI BASE:

Nella versione Base Crunchy Compact è dotata di zampe corte con ruote piroettanti (due delle quali con freno di stazionamento) rivestite in gomma smorzante e maniglie che permettono il sollevamento ed il superamento di ostacoli. Tramoggia standard con protezione in PVC.

ACCESSORI:

Crunchy Compact è configurabile a seconda delle esigenze con:

 Setaccio Vibrante: Per la separazione delle granulometrie del materiale frantumato; 

Plenum di aspirazione: Per l’abbattimento delle polveri;

Pinza: Per l’insacchettamento del frantumato.

SETACCIO VIBRANTE:

Consente di separare il materiale frantumato in base alla dimensione ella rete forata intercambiabile. Il setaccio viene fornito con una rete a scelta da 3,5,8 o 10 mm..

La macchina permette 6 diverse posizioni di lavoro per la mascella mobile a cui corrispondono approssimativamente le seguenti granulometrie del materiale frantumato

  • Posizione A: da 0 a 7 mm;
  • Posizione B: da 0 a 8 mm;
  • Posizione C: da 0 a 11 mm;
  • Posizione D: da 0 a 14 mm;
  • Posizione E: da 0 a 18 mm;
  • Posizione F: da 0 a 22 mm.

PLENUM DI ASPIRAZIONE:

Utile per l’abbattimento delle polveri derivanti dalla frantumazione, ove necessario. 
L’attacco di aspirazione è di 35 mm, utilizzabile quindi con tutti i tipi di aspiratori in commercio.
plenum-crunchy-compact

PINZA PER L’INSACCHETTAMENTO:

Questo accessorio permette di alloggiare i classici sacchetti per materiali inerti al di sotto della camera di frantumazione in modo da favorire la rapida discesa del materiale all’interno del sacchetto.

Applicazione del sacchetto
Applicazione del sacchetto
Pinza
Pinza sola

Dati tecnici

  • Peso da 125 a 140 Kg circa (in base all’allestimento)
  • Alimentazione elettrica 230 V – 50 Hz monofase
  • Potenza motore 2,2 kW motore elettrico o 2,4 kW motore a scoppio
  • Dimensioni ingresso tramoggia 320 x 500 mm
  • Dimensioni ingresso camera di frantumazione 308 x 135 mm
  • Dimensioni macchina base (largh x prof x altezza) 500 x 690 x 1000 mm
  • Regolazione feritoia di apertura tra le mascelle 6 posizioni: 7-8-11-14-18-22 mm
  • Rumorosità Minore di 70 dBa (Parametro variabile in funzione del tipo di materiale in lavorazione)

Restauro

Crunchy compact è un valido macchinario che trova applicazione anche negli interventi di restauro consentendo di selezionare il materiale da trattare per tipologia e/o colore, permette di ottenere ottimi inerti per malte da restauro come ad esempio il cocciopesto. Si tratta di un materiale naturale che si ottiene dalla frantumazione e macinazione di laterizi (coppi, tegole, coccio, mattoni, ecc). Può essere utilizzato in combinazione con premiscelati, intonaci, stuccature, malte d’allettamento, posa di pavimenti in cotto e alla veneziana, pavimentazioni esterne pedonabili e come materiale di riempimento di aiuole e giardini.

Serve aiuto?